Italy destination wedding in Florence, Villa Cora Hotel

Quasi da non credere, non aggiornavo il blog da circa un anno. Forse sarà un po’ stupido e sentimentale ma vi confesso che ora sono un po’ emozionata. Molti di voi sanno che pubblico regolarmente aggiornamenti sul mio profilo Instagram e sulla pagina Facebook e mi seguono lì. Per tutti gli altri, gli affezionati: perdonatemi, ma oramai tra lavoro, famiglia e impegni vari non riesco più a trovare il tempo di farlo. Oggi però ho voluto prendermi del tempo per questo, avevo davvero voglia di raccontarvi qualcosa. Il matrimonio che vi mostro è uno degli ultimi lavori fatti quest’estate, e ne sono molto orgogliosa. Non è esattamente quello che ci si potrebbe aspettare da un “destination wedding” in Italia (e forse neanche da me, che di solito sono più “bucolica”), e probabilmente uno dei motivi per i quali l’ho amato tanto è proprio che si tratta di qualcosa di insolito. L’altro motivo per cui mi sta a cuore è che si tratta di un evento organizzato a quattro mani con Laura di Laura Bravi Events, con la quale negli ultimi anni abbiamo avviato una felice collaborazione, e costruito una bella e vera amicizia. Come sempre è stato stimolante lavorare con lei assieme ad una incredibile squadra di professionisti, e con tutti loro condivido anche la soddisfazione della recente pubblicazione di questo matrimonio su uno dei più prestigiosi blog del settore, Once Wed.

Jacinte è canadese e Hal australiano, entrambi vivono a Los Angeles e hanno scelto Firenze come sfondo del loro favoloso matrimonio a giugno. Solitamente gli stranieri che vengono a sposarsi in Italia scelgono la campagna toscana, ma loro invece hanno optato per un ambiente molto più unico, una delle ville più eleganti e lussuose di Firenze, Villa Cora. L’hotel, una villa del 1800, è veramente squisito e raffinato, ha uno stile eclettico con qualche tocco eccentrico qui e lì. Mette un po’ in soggezione a dire il vero, e la difficoltà nel progettare lo styling è stata proprio quella di non lasciarsi sopraffare dalla sua opulenza. Un esercizio di equilibrio fra la sua ricchezza e la maestosità dei dintorni fiorentini, con tocchi romantici ma eleganti, evitando l’effetto sbalorditivo che Villa Cora esercita già sui propri ospiti.

Nei giardini della Villa abbiamo allestito una cerimonia commovente e allegra, Jacinte e Hal sono due ragazzi molto solari e hanno contagiato tutti con la loro simpatia. Il ricevimento invece è stato ospitato nella Sala degli Specchi, un maestoso salone affrescato, gioiello della location. Per la palette abbiamo optato per qualcosa di molto fresco e insolito, utilizzando blu e giallo in diverse sfumature, e abbinando queste tonalità ad alcune scelte di stile classico combinate a dettagli più moderni ed eclettici. Questo mix ha trovato la sua massima espressione nella stationery, dove il design contemporaneo delle partecipazioni, del menu e del programma cerimonia è stato abbinato a squisiti elementi di calligrafia ad opera di Maria Chiara Fantini, la nostra bravissima calligrafa di Wild Flowers . E poi naturalmente nei fiori tutti, e in particolare nell’allestimento della tavola, trionfo di eleganza e ricercatezza delle composizioni di Nina e i Fiori, combinate a frutta, bacche, ottoni e candele.

Ogni scelta ha rispecchiato la personalità degli sposi, eleganti e classici ma in un modo unico. Noi ci siamo divertiti molto ad organizzare questo matrimonio, e l’effetto è stato romantico e davvero chic, proprio come Jacinte nel suo Valentino. Di seguito una selezione dei migliori scatti di questo matrimonio, documentato da un fotografo francese di grande talento Sebastien Boudot

 

Design and planning BiancoAntico & Laura Bravi Events

Photography Sebastien Boudot

Flowers Nina e i Fiori

Calligraphy Wild Flowers 

Graphics Paperless Post

Candles Creative Candles

Hand sewn petal bags Letrecivettefattoamano

Bride dress Valentino

Bride Shoes Jimmy Choo

HMUA Giulia Cresci

Venue Villa Cora

Music Giampiero Mazzocchi

Entertaiment Alma Project

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

No Comments

Leave a Reply