Quel giardino di ottobre

L’autunno, naturalmente, è la mia stagione del cuore. E’ il momento dell’anno che dedico alla famiglia, al riposo, alla riflessione. Ma è anche il momento in cui cerco ispirazione per i nuovi matrimoni. Quest’autunno che si attarda, ma che a me sembra sempre durare troppo poco, è stato ricco di spunti e di suggestioni. Mi incantano le atmosfere un po’ fané di certi luoghi. Sarà perché ho l’animo antico, ma trovo siano l’ideale per una cosa così magica e romantica come un matrimonio.
 location romail giardino e la dimoralocation matrimoni roma location viterbolocation matrimoni roma viterboil giardino e la dimora location matrimoni roma viterbolocation matrimoni roma viterbolocation matrimoni roma viterbolocation matrimoni roma viterbo il giardino e la dimora

 

Era un giorno di ottobre, abbastanza caldo per la stagione, e mi sono imbattuta in questo luogo incantevole. Il vento sussurrava piano piano fra i rami, e sembrava che le foglie volessero confidarmi qualcosa. La luce filtrava attraverso la vegetazione, avvolgendo nel mistero questo giardino segreto sospeso fra la nostra dimensione e un’altra, a me sconosciuta. Un labirinto di siepi che mi ha subito rievocato le ambientazioni di quell’Orlando di Virginia Woolf, nella sua onirica e surreale trasposizione cinematografica che molti di voi, come me, avranno indelebilmente impressa nel cuore. Panchine di pietra e antichi obelischi muschiosi, una vegetazione fitta e un po’ selvaggia, e quel tappeto scricchiolante tinto di rosso, tipico della più conturbante delle stagioni.
Sono felice quando scopro che ci sono ancora luoghi magici intorno a me, dove il tempo si è fermato. Posti che vedi per la prima volta ma ti sembra di aver già calpestato, forse in un’altra vita. E’ che io, alla magia un po’ ci credo







 

No Comments

Leave a Reply